City Tours

CITY TOUR PALERMO AND MONREALE – PALERMO ARABO NORMANNA

La giornata inizia con una visita alla Cattedrale di Monreale, capolavoro dell’arte normanna in Sicilia, ricoperta da dorature del XII secolo e mosaici bizantini che culminano in Cristo Pantocratore, uno spettacolo mozzafiato. Quindi proseguiamo per Palermo, capitale della Sicilia, le cui origini risalgono ai tempi della colonizzazione fenicia. Occupato dai Saraceni prima di essere riconquistato dai Normanni nel 1072, ha veri e propri gioielli dell’arte arabo-normanna (UNESCO). Visiteremo la Cattedrale, un monumento medievale del XII secolo con una forte influenza araba, costruita sul sito di quella che allora era la moschea araba. Una piacevole passeggiata lungo il Cassaro, la strada più antica del centro storico, fino a Piazza dei Quattro Canti, dove potrete ammirare le sue magnifiche fontane e i suoi edifici cinquecenteschi

CITY TOUR PALERMO AND STREET FOOD (MERCATO DEL CAPO)

La giornata inizia con una visita ai luoghi più rappresentativi della città, gioielli dell’arte arabo-normanna (UNESCO), Cattedrale, Cappella Palatina, Quattro Canti, Teatro Politeama, Palazzo dei Normanni, Catacombe dei Cappuccini, Chiesa Martorana, Fontana Pretoria ( divertiti a fotografare scale, piscine concentriche, giochi d’acqua e soprattutto le decine di statue raffiguranti gli dei dell’Olimpo e i fiumi di Palermo, e alla fine … cogliere l’occasione per rinfrescarsi dal caldo siciliano). Scopri le tradizioni popolari visitando lo storico mercato di Capo che risale al dominio arabo, dove puoi gustare il famoso Street Food a Palermo. La nostra passeggiata si concluderà con la scoperta all’aria aperta del Teatro Massimo, il più grande d’Italia e uno dei più belli d’Europa.

I MERCATI DI PALERMO

Dopo aver visto il mercato della Vucciria dipinto nel quadro del maestro Guttuso, è bello vederlo di persona: è uno dei mercati più famosi di Palermo, insieme a Ballarò, Il Capo e Borgo Vecchio. Che tu debba o meno comprare qualcosa, lo spettacolo – tra carrettieri e venditori ambulanti – è assicurato. La notte, poi, la Vucciria diventa il fulcro della vita notturna palermitana, affollata di studenti in vena di divertirsi fino all’alba. A tutte le ore del giorno e della notte, i mercati di Palermo sono un’esplosione di vita e colori da non perdere

CITY TOUR MONTE PELLEGRINO E GROTTE DELL’ADDAURA

Guardando a nord, l’inconfondibile silhouette di Monte Pellegrino chiude a nord il Golfo di Palermo. Se non sei soddisfatto di vederlo su quasi tutte le cartoline, parte integrante dello skyline di Palermo come l’Empire State Building si trova a New York, il promontorio montuoso è anche una riserva naturale. Contiene bellezze di vario tipo: monumenti, torri, antichi palazzi, il Santuario di Santa Rosalia e – soprattutto – il complesso delle Grotte dell’Addaura, in cui sono presenti graffiti rupestri risalenti al Paleolitico. In breve, il primo popolo palermitano viveva qui. Fra il 14 e il 15 di luglio ogni anno si svolge il festino di Santa Rosalia, con processioni e carri, e il 4 settembre si celebra la festa liturgica della Santa. Che abbiate o meno qualche favore da chiedere a Rosalia, merita di certo una visita

CITY TOUR DI CEFALU’ E LE TORRI DELLA SUA CATTEDRALE

Dislocato ai piedi di un promontorio roccioso, in provincia di Palermo, sorge uno dei borghi più belli d’Italia, il Comune di Cefalù, che ogni anno viene preso d’assalto da numerosi turisti, sia italiani che stranieri. La cittadina, sviluppatasi attorno al Duomo di Cefalù, voluto da Ruggero II, ha conservato con il passare dei secoli il suo antico aspetto, con le sue strade strette del centro storico, tipicamente medioevali. I palazzi che arricchiscono la città sono costituiti da decorazioni architettoniche e le numerose chiese presenti manifestano tutta l’importanza della sede vescovile. Particolarmente caratteristico è il borgo marinaro, con le case antiche fronteggianti il mare.

Ammirate Cefalù dall’alto, godetevi una vista mozzafiato dalle due Torri del Duomo, uno degli spazi più belli della cattedrale normanna, rendendo la Cattedrale maestosa. Le due torri sono diverse, una è di forma quadrata sormontata dal fiammeggiante Merli per simboleggiare il potere della Chiesa. L’altro è a pianta ottagonale con Ghibellino Merli, che simboleggia il potere temporale

LE BELLEZZE DI PALERMO

FONTANA PRETORIA

E infine, per ritemprarsi dal caldo, un po’ di acqua fresca: la imponente ed elegante Fontana Pretoria, nella piazza omonima, sembra aver poco a che fare con il vario miscuglio artistico-architettonico di Palermo. In effetti fu realizzata a Firenze, nel Cinquecento, e solo in seguito trasportata e ricollocata nel capoluogo siciliano. Divertitevi a fotografare le sue scalinate, le vasche concentriche, i giochi d’acqua e soprattutto le decine di statue che raffigurano gli dei dell’Olimpo e i fiumi di Palermo, e alla fine… approfittatene per rinfrescarvi dalla calura siciliana

IL CASTELLO DELLA ZISA

Al-Azīza significa, in arabo, “la splendida”: indicazione che da sola vale ben più di ogni recensione o consiglio di viaggio. Il palazzo in stile arabo-normanno, edificato nel 1165 come residenza reale estiva, un tempo circondato da un vasto parco di caccia, è ora poco lontano dal centro di Palermo, fra palazzoni di fascino certo minore. Vale la pena fare una passeggiata per godere della sua magnificenza

SANTA MARIA DELLO SPASIMO

L’elemento più distintivo della chiesa di Santa Maria dello Spasimo, nell’antico quartiere di Kalsa, non sfuggirà neanche ai viaggiatori più disattenti: non c’è il tetto. Crollato alla metà del Settecento, non fu mai ricostruito. Ristrutturata alla fine del secolo scorso, la chiesa è – se possibile – ancora più affascinante in questa versione, e ospita concerti ed eventi (open air, naturalmente).

PALAZZO CHIARAMONTE STERI

A metà fra un palazzo nobiliare e un austero castello, il palazzo Chiaramonte-Steri, costruito nel 1320 per volontà del conte Manfredi Chiaramonte, poi “casa” dei viceré spagnoli, oggi ospita il rettorato dell’Università di Palermo. Non dovrete iscrivervi, comunque, per visitarlo: è aperto al pubblico! Una delle massime attrazioni del palazzo, insieme alla bella sala delle udienze ricoperta di graffiti, è il celebre dipinto La Vucciria di Renato Guttuso.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI SCRIVI A
info@palermomaratona.it